Isabella Poggi

Dal 1976, prima con Domenico Parisi, poi con Cristiano Castelfranchi dell’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR (già Istituto di Psicologia), lavora a un modello generale della mente, dell’interazione sociale, delle emozioni e della comunicazione multimodale, cioè non solo verbale ma anche corporea: un modello detto, con qualche autoironia, “scopistico – cognitivo”, in quanto, basandosi solo sulle nozioni di scopi e credenza, analizza tutti i concetti atti a spiegare la mente e il comportamento umano: azione, conoscenza, potere, dipendenza, altruismo, aggressività, emozione, valutazione, influenzamento sociale, espressione, comunicazione, persuasione, inganno.

 

Isabella ha pubblicato libri e articoli, in ambito italiano e internazionale, sugli aspetti pragmatici del linguaggio (didattica dell’italiano come lingua madre, persuasione, inganno) sulle emozioni (vergogna, colpa, umiliazione, orgoglio, pena, entusiasmo, amarezza, ammirazione, contagio ed empatia, relazioni fra emozioni e scopi), le relazioni sociali (relazioni di potere e mobbing sul lavoro e nella scuola), i “segnali sociali” (segnali di accordo e disaccordo, dominanza, valutazione, ridicolo, ironia, parodia, comunicazione acida) la comunicazione verbale e multimodale (atti linguistici, insulti, interiezioni, gesti, contatto fisico, sguardo, movimenti del capo, voce carismatica, musica). In questo ambito, ha proposto, e in parte realizzato, nei suoi lavori la costruzione di un gestionario, un occhionario e un tocconario: dizionari dei gesti italiani, dello sguardo, e del contatto fisico.

 

E' sposata con Fabrizio Pascucci, insegnante di matematica.

Hanno 2 figli, Tancredi, psicologo clinico, e Viviano, che studia Storia.

Fabrizio Pascucci è stato docente di Matematica e Fisica nella scuola superiore di Roma.

In alcuni di questi ha tenuto corsi per l’ECDL ed allenato gli studenti per le Olimpiadi di Matematica, in cui la sua scuola è riuscita at ottenere interessanti piazzamenti.

Per vari anni ha collaborato, presso l’Università Roma Tre, con Bruno Rizzi (allievo di Bruno De Finetti, e studioso di teoria dei numeri) e con Andrea Laforgia (docente di Analisi Matematica).

Fabrizio e Isabella hanno inventato protocolli di lavoro e realizzato studi sull’inganno e sul mobbing nel Tribunale di Roma che sono stati illustrati nel seguente articolo:

BOFFA S., PASCUCCI F. e POGGI I.: "La banca delle bugie". In M.Bonfantini, C.Castelfranchi, A.Martone, I.Poggi e J.Vincent (a cura di), Menzogna e simulazione. Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 1997, pp. 227-240.

 

 

Libri pubblicati

 

Isabella Poggi. La grammatica del significato. Un itinerario didattico, Il Mulino, 1989.

 

F.Alfano e F.Pascucci. Matematica Logica Informatica. Zanichelli, Bologna, 1988.

A.Laforgia e F.Pascucci. Complementi ed esercizi di Analisi Matematica I. Accademica, Roma, 1997.

 

 

Il New York Times

 

Il quotidiano statunitense dedica un articolo al gesticolare degli italiani e parla dell'abitudine di muovere le mani mentre parlano e passa in rassegna tutti i significati dei nostri gesti.